Gruppo Arredo
Serramenti
TIPOLOGIA DI MATERIALI E APERTURE
Infissi e Serramenti

TIPOLOGIA DI MATERIALI E APERTURE:

Le caratteristiche dei serramenti influenzano il confort e l'abitabilità dell'ambiente. La loro scelta è importante e da affrontare con criterio poiché rappresentano un prodotto con li quale vivrete insieme per anni.
Le opzioni tra cui scegliere riguardano innanzi tutto i materiali, l'isolamento termico e acustico e la tipologia di apertura. Per decidere tra le molte possibilità, i fattori di cui tenere conto sono:
L'ubicazione e il tipo di casa in cui dovranno essere montati. Ad esempio, per un appartamento in città, bisognerà tener conto della maggiore aggressione degli agenti  atmosferici quindi andranno privilegiate forme lisce e materiali che facilitano la manutenzione. I serramenti in legno con il rivestimento in alluminio all'esterno, oltre ad  accrescere le prestazioni di isolamento termico e acustico, facilitano gli interventi di pulizia necessari.
Con un infisso con un indice basso di trasmittanza termica (vedi Isolamento termico e acustico), non solo potrete usufruire del rimborso di parte del costo iniziale (vedi detrazione del 65%) ma nel tempo risparmierete ulteriormente sui consumi.
Ultima caratteristica ma non per questo meno importante, è l'estetica del serramento. Un serramento con maggiori possibilità di personalizzazione, al di là dei gusti personali è sicuramente preferibile. Ad esempio, mediante particolari verniciature è possibile ottenere serramenti in alluminio ma con finitura legno, in grado quindi di adattarsi a qualsiasi tipo di ambiente.

MATERIALI:

ALLUMINIO
L'Alluminio è impiegato sempre più spesso nell'industria edile ma anche in quella automobilistica e aerospaziale per via della sua elevata leggerezza ma anche per gli innumerevoli vantaggi tecnici che presenta rispetto ad altri materiali come la poca manutenzione di cui necessita. Inoltre è un metallo molto duttile, adatto a soddisfare le diverse esigenze costruttive, dal serramento alla persiana, ed è estremamente resistente tanto da permettere la realizzazione delle facciate continue. Inoltre è totalmente riciclabile,evita l'accumulo di materiale di scarto, l'abbattimento delle foreste e l'utilizzo di materiali e vernici spesso velenose. La sua versatilità, dimostrata dalle diverse forme arrotondate e sagomate, è tale da permettere una integrazione armoniosa sia con gli arredamenti moderni sia con ambienti classici.
I vantaggi dell'alluminio
È flessibile, versatile, adatto a tutte le necessità e a tutti gli stili;
È resistente ma leggero, ideale per la realizzazione di grandi strutture;
Isola sia dal caldo che dal freddo con le soluzioni a taglio termico;
Permette il risparmio energetico sia nel riscaldamento che nel raffrescamento degli edifici;
Permette l'isolamento acustico migliorando la qualità della vita;
È durevole e sopporta tutte le condizioni climatiche; La manutenzione è minima;
Può essere verniciato, con un ampia gamma di colorazioni, fino alle innovative finiture in legno spesso utilizzate nella ristrutturazione di edifici d'epoca;
È riciclabile e può essere riutilizzato senza perdere le sue caratteristiche fondamentali;

ACCIAIO
L'Acciaio è un materiale innanzitutto flessibile . Permette infatti di rispondere alle molteplici richieste della clientela grazie alla sua elevata versatilità costruttiva sia in ambito di strutture classiche che moderne. Garantisce inoltre la possibilità di realizzare strutture estremamente snelle ed eleganti e nessun vincolo per il trattamento delle superfici come le innumerevoli colorazioni possibili. L'Acciaio è in grado di assicurare sicurezza senza rinunciare all'estetica e al design. La qualità dei profili è garantita dai rigorosi controlli e test che ne certificano gli elevatissimi standard di carico (superiori a qualsiasi altro materiale) e di resistenza a tenuta in caso di incendi. L'Acciaio inoltre è un materiale praticamente eterno per il quale una normale manutenzione ne assicura una durata secolare.

ACCIAIO INOX
L'Acciaio Inox è una Lega di Ferro contenente Cromo, Nickel e Molibdeno, che ha la proprietà di non arrugginire quando viene esposta all'atmosfera. L'Acciaio Inox può anche essere realizzato in diversi tipi di finiture, lucido, satinato o verniciato, proprietà che lo rende esteticamente adattabile ad ogni tipo di ambiente.
I vantaggi dell'acciaio inox
Altissima resistenza strutturale capace di risolvere ogni esigenza progettuale, con un modulo di elasticità 3 volte superiore a quello dell'Alluminio e assoluta indeformabilità nel tempo;
Conducibilità termica 4 volte inferiore a quella dell'Alluminio (Acciaio Inox: 55 W/mk – Alluminio: 220W/mk) quindi più confort termico;
Ridotto coefficiente di dilatazione, prossimo a quello del calcestruzzo e 2 volte inferiore all'Alluminio;
Elevato valore estetico per eleganza ed esilità delle forme; Ampia scelta di finiture;
Alta resistenza alla corrosione e alle aggressioni in ogni tipo di ambiente;
Massima igiene e semplicità di pulitura;
Materiale naturale, intrinsecamente ecologico, riciclabile al 100% e senza limite.

VETRO
Efficienza energetica La parte trasparente dell'infisso determina innanzi tutto la quantità di luce all'interno di un ambiente. Se da una parte maggior quantità di luce indica un maggior confort sensoriale, dall'altra può voler dire anche maggiore quantità di scambio di calore con l'esterno. La scelta del vetro è dunque fondamentale perché contribuisce all'efficienza energetica della casa. Le moderne tecnologie permettono di tenere sotto controllo questi valori sia impedendo al calore interno di fuoriuscire (vetri basso emissivi o camere con gas) che selezionando il tipo di radiazione che può entrare (vetri selettivi)
I vetri camera (o isolanti). Questi vetri riducono lo scambio termico per conduzione (contatto con l'aria). Sono costituiti infatti da 2 o più lastre tenute a una certa distanza in modo da creare un'intercapedine sigillata sui bordi. All'interno di questa camera può essere inserito un gas inerte (argon o kripton) che, avendo un fattore di conduttività inferiore all'aria, aumenta il potere isolante della vetrata.
I vetri basso emissivi ( o low-e). Riducono lo scambio termico per irraggiamento grazie ad un rivestimento con ossidi metallici. Sono infatti trasparenti alle radiazioni termiche solari provenienti dall'esterno ma impediscono la fuoriuscita della radiazione termica emessa dai corpi riscaldanti posti all'interno dell'edificio. In questo modo permettono un notevole risparmio dei costi energetici di riscaldamento. Questo aspetto è positivo nei mesi invernali mentre, nei mesi estivi, è consigliato applicare un sistema di ombreggiamento (tende, frangisole, etc.). I vetri selettivi (o a controllo solare). Più costoso di un semplice basso emissivo, permette però di evitare il ristagno di calore in estate (effetto serra) continuando a comportarsi come un basso emissivo in inverno. I vetri selettivi permettono infatti il passaggio attraverso le superfici vetrate di una sola componente della radiazione luminosa (quella nel campo del visibile e che dunque consente un'ottima illuminazione) bloccando invece le radiazioni responsabili dell'incremento della temperatura. In definitiva si può dedurre che tutti gli infissi esposti a nord, nord-est e nord-ovest posso montare vetri camera con basso emissivo, meglio con gas argon, mentre con esposizione a Sud, sud-est e sud-ovest meglio montare vetri camera con vetri selettivi o prevedere delle schermature solari.
Sicurezza
Un'altra caratteristica alla quale si deve pensare quando si parla di vetro è la sicurezza, sia in termini di antieffrazione, sia nell'evitare ferite in caso di rottura.
Vetro stratificato Insieme composto di due o più lastre di vetro assemblate tra loro su tutta la superficie mediante una o più pellicole intercalari. Nei vetri stratificati di sicurezza, l'intercalare maggiormente utilizzato è il PVB (PoliVinilButirrale). In caso di rottura, l'aderenza tra il vetro e l'intercalare garantisce che i frammenti di vetro non si stacchino dall'insieme.
Vetro temprato Il vetro temprato termicamente è un vetro che è stato sottoposto a un trattamento che ne aumenta la resistenza. Le caratteristiche dei vetri temprati termicamente sono fondamentalmente diverse da quelle dei prodotti di base da cui derivano: Non possono essere tagliati, segati, forati dopo l'operazione di tempra Hanno una resistenza meccanica agli urti nettamente superiore (resisteza tipica a flessione di 120N/mmq rispetto ai 45 N/mmq di un vetro normale) Hanno una resistenza superiore allo shock termico (che aumenta ulteriormente anche con la lavorazione dei bordi del vetro) In caso di rottura si frantuma in una moltitudine di piccoli frammenti poco taglienti limitando il rischio di ferite.